Telefono

+39 339 742 9160

Email

info@artetoiles.it

Pablo Veron – Un Genio della Dinamica Naturale

(di Fabiana Fusaro)
14 Giugno 2018

Quando vidi per la prima volta, circa 15 anni fa, il film “Lezioni di Tango” di Sally Potter, che ha reso famoso Pablo in tutto il mondo, io ero proprio all’inizio del mio percorso tanguero.

pablo veron nel Film Lezioni di Tango di Sally Potter

Ricordo come fosse ieri l’emozione di veder ballare un tango in riva alla Senna o un balletto di tip tap “improvvisato” in cucina con una maestrìa che all’epoca mi lasciò a bocca aperta.
Ricordo ancora il compiacimento nel vedere un passo a quattro composto da combinazioni e  intrecci tra i ballerini davvero magistrali. La performance di Pablo nel film è tra le più belle esibizioni di tango di sempre.

Mai mi sarei aspettata che un giorno di moltissimi anni dopo, il grande artista sarebbe venuto alla mia Scuola per un seminario o che mi sarei ritrovata in pista in una milonga romana a ballare con lui da semplice uomo che accoglie tra le braccia una donna.

Pablo Veron, protagonista, coreografo e attore del film “The Tango Lesson” premiato come miglior film del Festival Internazionale del Cinema d’Argentina nel 1997 è stato definito “Il miglior ballerino del mondo” dal Journal Libération di Parigi.


Un Artista Poliedrico

Ma non tutti forse sanno che l’artista in questione oltre ad essere uno strepitoso ballerino è anche

  • un musicista: percussionista
  • un compositore: ha composto tutte le musiche del suo spettacolo “Millenium” spettacolo portato in scena su uno dei palcoscenici più prestigiosi d’Italia come quello di San Remo
  • un attore: in numerose produzioni teatrali e al cinema
  • un danzatore: un ballerino completo che da quando ha compiuto 3 anni ha cominciato a esplorare molteplici tipi di ballo. Si muove come “Fred Astair” ballando il tip tap ad occhi chiusi, balla salsa come un cubano, fa mosse di hip hop, modern e danza come se fosse una cosa innata. E lo è!
Pablo Veron

Ha ballato per esempio in spettacoli musicali come Cabaret e Sweet Charity, nonché in varie altre riviste di tap e tango o  nel film “Assassination Tango” di Robert Duval  o balla nel film “L’uomo che pianse” di Sally Potter, che aveva tra gli interpreti Johnny Depp, Cate Blanchett, John Turturro e Christina Ricci e in molti altri film importanti tra cui  “Un ultimo Tango” con Alejandra Gutty e Pancho Martinez Pey.

  • un coreografo: ha coreografato films, spettacoli teatrali, ha vinto il Premio American Choreography for Outstanding Achievement in Motion Pictures nel 1998.

È stato anche coreografo nel “Fous de Folies” alle Folies Bergère di Parigi.

  • un Maestro di tango dalla preparazione, dalla ricchezza, dalla completezza e dalla generosità particolarmente sorprendenti.

Dal 2003 inizia un’intensa fase dedicata all’insegnamento del tango nei maggiori festival di tango del mondo.


Pablo Veron Ospite della Scuola Artetoiles

pablo veron ospite di ART ETOILES

Oggi Pablo continua a ballare e coreografare in varie produzioni cinematografiche e teatrali e orgoglioso di condividere il suo talento e la sua esperienza, viaggia costantemente insegnando il Tango in tutto il mondo.

Pablo Veron è in Italia dal 14 aprile e si fermerà ancora fino a metà luglio 2018.
Sta dedicando il suo soggiorno a diffondere il suo metodo d’insegnamento attraverso dei Seminari speciali, recandosi in tutta la penisola e soprattutto a Roma, in diverse scuole della capitale e dove ho avuto l’onore di riceverlo anche alla mia scuola ARTETOILES.

Pablo Veron è per me un Genio della Dinamica Naturale…

Tiene conto delle leggi naturali del corpo per tirare fuori come dal cilindro del cappello di un Mago delle sequenze meravigliose e innovative, mai costrette da abbracci troppo stretti, usando il corpo e le braccia in maniera più spontanea e creando una fluidità che non ha eguali!

Pablo Veron ospite ARTETOILES

Sono onorata di averlo conosciuto, di aver potuto studiare con lui, di averlo ospite alla mia Scuola e di avere avuto l’opportunità di prender spunto dalle sue ricerche.
E come tutti i grandi della storia, una sera in milonga dopo una tanda, l’ho guardato negli occhi ringraziandolo di cuore e lui ha ricambiato guardandomi dritta negli occhi, i suoi occhi sinceri e profondi e ha risposto: “Grazie a te per essere stata tra le mie braccia”.

Fabiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *